Cosa provoca allucinazioni tattili?

Quando un individuo percepisce sensazione o movimento sul corpo senza una spiegazione fisica, può essere diagnosticato con allucinazioni tattili. Conosciute anche come allucinazioni somatiche, queste sensazioni non devono essere confuse con quelle che sono correlate a una condizione fisica non ancora diagnosticata: le allucinazioni tattili sono considerate sintomi neurologici, che si verificano come conseguenza di disfunzioni neurologiche o cerebrali. Sette cause principali di allucinazioni tattili sono narcolessia, abuso di cocaina, abuso di anfetamine, abuso di fenciclina, abuso di metamfetamina, Delirium tremens e il cosiddetto dolore agli arti fantasma. Non importa la loro causa, le allucinazioni possono essere un sintomo debilitante. Dovrebbe essere contattato un medico se si verifichino delle allucinazioni.

La narcolessia è un disturbo neurologico che induce la gente ad addormentarsi durante il giorno inaspettatamente. Di solito, gli episodi di sonno narcoleptici non sono precipitati dalla stanchezza e possono verificarsi durante tutte le attività normali. La gente normalmente si addormenta e entra prima nelle prime fasi del sonno, progredisce verso le fasi più profonde e poi entra nel sonno rapido (REM). I pazienti affetti da narcolepsia entrano subito in REM dopo aver addormentato, che possono causare allucinazioni tattili dovute a disordini irregolari.

Un’altra causa fisica comune di queste allucinazioni può essere trovata negli amputati o in individui che hanno avuto un arto rimosso chirurgicamente. Questi pazienti possono sperimentare quello che è conosciuto come “dolore agli arti fantasma”, la sensazione che l’arto mancante sia ancora presente. Spesso questo dolore è descritto come una sensazione di bruciore o di formicolio e si pensa che sia causato dai tentativi del cervello di “trovare” l’appendice mancante inviando segnali di dolore ai nervi feriti che una volta avrebbero potuto servire la zona.

L’abuso chimico spesso provoca allucinazioni. La cocaina è un farmaco stimolante che può essere facilmente abusato a causa delle sue qualità coinvolgenti. Può essere preso in molti modi, tra cui fumare, ingestione e snort. Nella fase iniziale, o stimolante, dell’abuso di cocaina, quando gli utenti non dipendono chimicamente dal farmaco, possono verificarsi allucinazioni.

L’abuso di anfetamine, noto anche come velocità, può causare questo tipo di allucinazione. A differenza dell’abuso di cocaina, non si verificano allucinazioni tattili durante la fase di stimolazione. Le allucinazioni hanno maggiori probabilità di cominciare quando si è verificato un uso eccessivo o una dipendenza dalla droga.

Un’altra causa di allucinazioni tattili è l’abuso di phencyclidine (PCP). PCP è un farmaco dissociabile che blocca i segnali del cervello. Questo farmaco ha gravi interazioni allucinogene e può essere affumicato, snortato o ingerito. Gli effetti del farmaco sono quasi immediati. PCP spesso provoca allucinazioni che a sua volta possono causare gli utenti ad agire in modi imprevedibili o violenti.

Metamfetamina, o metodi cristallini, è altamente abituale e può indurre la psicosi negli utenti. Metodo cristallino è un farmaco stimolante che viene preso per via orale, snortato, affumicato o ingerito e ha qualità estremamente elevate. Gli effetti collaterali degli abusi possono generare la sensazione di bug che striscia sulla pelle.

Delirium tremens, noto anche come “DTs”, può anche causare sensazioni inspiegabili. DTs sono un tipo di delirio causato dal ritiro dell’alcol. Quando una persona bevanda pesantemente per un periodo di 10 anni o più, il ritiro dall’alcol può causare intense allucinazioni.