Cosa provoca un ecg irregolare?

Un elettrocardiogramma irregolare (EKG o ECG) può essere il risultato di problemi con la prova o problemi con il cuore del paziente. Questo test misura l’attività elettrica nel cuore e fornisce un grafico dell’attività per la revisione da parte di un medico. Se un paziente ha un ECG irregolare, il medico può intervistare il paziente e raccomandare ulteriori prove per saperne di più, allo scopo di determinare cosa, se del caso, deve essere fatto per il paziente.

In questo test, un tecnico attacca gli elettrodi al petto e registra brevemente l’attività elettrica del cuore. Se il paziente è stressato o nervoso, i risultati possono essere alterati. Allo stesso modo se qualcuno ha esercitato prima della prova o si muove durante la prova. A volte il tecnico non riesce a collegare correttamente i cavi ei segnali del cuore non vengono registrati in modo affidabile. Tutti questi fattori saranno considerati quando un paziente ha un ECG irregolare.

Le anomalie del cuore, sia congenite che acquisite, possono anche portare ad un ECG irregolare. Il paziente potrebbe avere blocco cardiaco, dove i segnali elettrici nel cuore non si muovono senza intoppi e affidabilità nel cuore, portando a contrazioni irregolari o non corrispondenti. Alcuni pazienti hanno una frequenza cardiaca veloce, nota come tachicardia o bradicardia, dove il cuore sta battendo troppo lentamente. A volte, le irregolarità dell’ECG sono il risultato di contrazioni premature, un fenomeno comune che di solito non è una causa di preoccupazione, in cui il battito cardiaco viene interrotto in modo casuale e quindi torna alla normalità.

Avere un ECG irregolare non significa necessariamente che esiste un problema, e viceversa, i risultati normali non sempre significano che un paziente sia sano. A volte, i problemi con il cuore appaiono solo in determinati momenti, come durante l’esercizio fisico o periodi di stress. Se un paziente segnalerà problemi cardiaci, il medico può raccomandare test di stress del cuore o richiedere un monitoraggio ambulatoriale, dove il cuore viene registrato in diverse ore o giorni per vedere quando il paziente ha problemi.

Un cardiologo può riesaminare un ECG irregolare per saperne di più sul ritmo cardiaco del paziente e fare raccomandazioni sul trattamento. Il medico prenderà in considerazione la storia del paziente e altri sintomi. Ad esempio, gli atleti hanno spesso una bassa frequenza cardiaca di riposo che sarebbe considerata bradicardia in un’altra persona. Un atleta competente con una storia sana probabilmente non necessita di trattamento per la bradicardia, mentre una persona con livelli di attività normali o bassi e la stessa frequenza cardiaca è una causa di preoccupazione.