Quali sono le ragioni per lanciare la bile?

Ci sono diversi motivi per cui una persona potrebbe gettare la bile, ma alcuni dei più comuni includono una mancanza di qualsiasi altra cosa da eliminare dopo episodi di vomito multipli, ostruzioni intestinali e un disturbo epatico noto come reflusso biliare. In alcuni casi il vomito può anche essere un segno di danni al fegato, di solito a causa di un consumo eccessivo di alcool o alcool. Le persone che soffrono di sindrome da vomito ciclico, una condizione che provoca vomito sporadico senza preavviso, possono anche provare periodi di bile poiché i loro stomaco cercano di compensare la perturbazione. Le istanze di lancio della bile sono generalmente considerate gravi da una prospettiva medica e sono quasi sempre segni di un problema più grande. Chiunque sperimenta questo problema, soprattutto se è ricorrente, deve solitamente cercare il parere di un fornitore di assistenza sanitaria qualificato sia per trattare il problema a breve termine che per prevenire ulteriori danni nel futuro.

Bile è un liquido digestivo creato nel fegato e detenuto nella cistifellea per l’uso nella rottura del grasso durante la digestione. Può essere giallo o verde quando viene espulso, il che rende abbastanza facile identificarsi in vomito; spesso ha la consistenza del muco spessa e tende ad avere un gusto molto amaro. La funzione principale della bile da un punto di vista biologico è quella di neutralizzare l’acido dello stomaco e rendere più facile per il corpo digerire gli alimenti, ed è di solito escreto dal fegato nello stomaco su una base abbastanza costante. Oltre a rompere i grassi, la bile ha anche un ruolo importante quando si tratta di sciacquare la bilirubina dal sistema, un sottoprodotto di rottura dei globuli rossi.

Le persone sane normalmente hanno meccanismi interni che regolano la quantità di bile che entra nel loro stomaco, di solito in relazione a quanto viene consumato il cibo o quali sono le proprie esigenze digestive specifiche. Quando questi meccanismi falliscono, la bile può a volte scorrere nello stomaco in quantità eccessive, oppure può mescolarsi con vomito quando una persona è malata. Questa non è una risposta normale al vomito e di solito è un segno di un problema più grande.

Un’eccezione al problema della “gravità” può sorgere nel caso di vomito eccessivo, di solito in risposta ad un intenso virus dello stomaco o ad un’altra irritazione temporanea. Vomitare la bile perché lo stomaco è vuoto da più episodi di vomito più recenti è spesso il risultato del meccanismo di difesa del corpo. Questo non significa che episodi di vomito multiple dovrebbero causare preoccupazione. Una persona che soffre di nausea e vomito dovrebbe essere sicuro di stare bene idratata e può avere bisogno di consultare un medico se il vomito persiste, dal momento che il contatto prolungato con la bile può danneggiare l’esofago.

Quando una persona ha un’ostruzione nel suo piccolo intestino, ciò può anche causare la espulsione della bile. Bile è naturalmente mescolato con il contenuto dello stomaco ma, una volta che una ostruzione è presente, la bile può essere forzata fuori dal vomito. Alcune cause di piccole ostruzioni intestinali sono adesioni, calcoli biliari e malattie infiammatorie intestinali.

Anche la reflusso del disturbo, un disturbo simile al reflusso acido, potrebbe anche essere la colpa. In questa condizione, tuttavia, lo stomaco espelle la bile fino all’esofago anziché all’acido. Quando c’è troppo bile nello stomaco, il corpo naturalmente vuole sbarazzarsi di esso e può rispondere con il vomito. Il reflusso del disturbo può essere causato da ulcere peptiche e interventi chirurgici gastrici come rimozione delle coliche. La maggior parte degli interventi chirurgici dello stomaco può causare l’eccesso di bile durante la fase di guarigione, ma questo sintomo è spesso un segno che le cose non sono guarigioni abbastanza giuste.

Anche i farmaci e l’alcool possono causare questo problema. Se l’alcool viene consumato in grandi quantità e per lunghi periodi di tempo, il rivestimento dello stomaco comincia ad irritarsi e quando questo avviene lo stomaco può espellere involontariamente la bile con vomito. Alcuni farmaci, come la morfina e la digitalis, possono anche provocare il fuoco del chemoreceptore del cervello, il che causa la voglia di vomitare. Anche Bile sarà spesso espulso se questo accade, soprattutto se è già presente in grandi quantità.

Le persone che soffrono del disturbo relativamente raro conosciuto come sindrome di vomito ciclico (CVS) possono anche provare periodi di bile nella loro vomito. Questa condizione è caratterizzata da attacchi casuali, spesso violenti di vomito che si verificano per nessun motivo apparente, vale a dire in persone altrimenti sane. Gli attacchi possono durare da uno a dieci giorni e i pazienti in genere vedono episodi di vomito più di una volta al mese. La costanza e l’intensità di questa condizione irritano lo stomaco, che provoca una maggiore produzione di bile. La bile viene poi gettata in modo che lo stomaco possa liberarsi dall’eccesso.

Di solito è abbastanza facile identificare la bile in vomito, e chiunque nota questo problema in modo coerente – più di una volta in successione – dovrebbe avere un check-up medico per escludere eventuali condizioni gravi. La corretta funzione epatica e la produzione di bile sono parti importanti per la salute generale. Persino breve scoppio di vomito biliare può indicare la presenza di un problema più grande e nella maggior parte dei casi, quanto prima è stato risolto, tanto meglio sarà il risultato.