Quali sono i sintomi del cancro al palato?

Il cancro del palato può formarsi nella parte posteriore, “palato morbido” regione del tetto della bocca o nella parte anteriore, regione “palato duro”. In entrambi i casi, l’individuazione precoce della malattia è indispensabile per migliorare le opzioni di trattamento. Molti dei sintomi di questo tipo di cancro della bocca sono difficili da individuare, poiché i tumori precoci non sono dolorosi. Alcuni sintomi come il respiro persistente persistente, lesioni della bocca e denti sciolti possono essere di solito un’indicazione del cancro.

Individuare i primi sintomi del cancro del palato prende misure preventive. Può rivelarsi in un odore fallo nel respiro che non è molto diminuito dopo aver spazzolato. Inoltre, una lesione bianca o rossa non dolorosa potrebbe apparire sul tetto della bocca e non andare via. Le lesioni bianche sono chiamate leukoplakia, mentre quelle rosse sono chiamate erythroplakia: entrambi sono precursori potenziali al tessuto canceroso.

I denti potrebbero anche sentirsi un po ‘sciolti, nelle prime fasi. Se il paziente indossa protesi, si può notare il disagio in cui non esisteva prima. I denti si sentiranno allentati quando la malattia progredisce. Può anche diventare progressivamente più difficile da ingoiare.

Come con molti tumori, i sintomi del cancro al palato diventano più intensi e più evidenti se non vengono catturati nei primi stadi. La bocca può diventare difficile da aprire, una condizione chiamata trismus. I modelli di discorso possono cambiare e alcune parole possono diventare difficili da pronunciare.

Qualsiasi lesione trovata nelle fasi successive è più adatta per essere cruda e probabilmente sanguinante. I denti possono cominciare a cadere completamente in questa fase, e il gonfiore generale della pelle nei palati anteriori o posteriori potrebbe verificarsi. Le lesioni in fase successiva saranno facilmente individuabili, perché a questo punto possono causare lesioni, specialmente quando si toccano. Alcuni sono così pronunciati che un nodulo può sporgersi da qualche parte lungo il collo.

Molti scienziati puntano il dito al consumo di tabacco e alcol come fattori di rischio importanti per lo sviluppo del cancro al palato morbido. Il centro medico di Cedar-Sinai incolpa il “fumo inverso” per contribuire ai tumori del palato duro: questo è un processo di mettere la fine illuminata di una sigaretta in bocca, anziché il contrario. Anche le influenze genetiche e ambientali possono fatturare come rischi.

Una volta notati alcuni sintomi, i pazienti devono visitare un medico. Una varietà di test, da PET e CT a una ortopantomografia, sono stati progettati per aiutare i medici a misurare l’entità della crescita tumorale. Una volta diagnosticata, il cancro viene trattato con terapia radioterapia e chirurgia per rimuovere eventuali tumori.