Quali sono i sintomi di un liposarcoma myxoide?

Un liposarcoma mioxoide è un tipo raro di cancro che si sviluppa dalle cellule adipose e che non può causare sintomi, apparendo come un lump indolore che aumenta lentamente nelle dimensioni. Occasionalmente, il tumore può ingrandire rapidamente e potrebbe diventare ulcerato. Spesso, i sintomi si verificano solo quando il cancro è diventato abbastanza grande da premere contro le strutture circostanti. Di conseguenza, può verificarsi dolore e intorpidimento, e talvolta perdita di movimento. Possono anche essere vissuti sintomi più generali di stanchezza, perdita di peso, nausea e vomito.

I sarcomi del tessuto molle crescono dalle cellule all’interno del tessuto connettivo del corpo. All’interno del corpo, il tessuto connettivo forma una struttura morbida che collega, protegge e supporta organi e altri tessuti. I liposarcoma sono i sarcomi dei tessuti molli più comuni negli adulti. Esistono svilupparsi da cellule adipose, ma altri tipi di sarcoma dei tessuti molli possono derivare da cellule diverse all’interno del tessuto connettivo. Sono stati identificati cinque tipi di liposarcoma e questi sono noti come liposarcoma ben differenziata, dedifferenziata, myxoide, pleomorfica e rotonda.

Questa condizione tende a verificarsi più frequentemente negli arti e, in un primo momento, la loro crescita lenta può passare inosservata. Il gonfiore può essere attirato solo all’attenzione di una persona se diventa doloroso, forse dopo che è stato accidentalmente bussato o raschiato o se è diventato molto grande. A volte, un liposarcoma myxoide che cresce su un arto può essere tenera o dolorosa e la crescita può essere rapida in alcuni casi. Ogni grosso pezzo maggiore di 2 cm (circa 5 cm) o che continua ad allargarsi deve essere visto da un medico, come dovrebbe essere un doloroso gonfiore o uno che sembra essere attaccato al tessuto più profondo della pelle.

Se un liposarcoma myxoide si sviluppa all’interno della cavità addominale, non sarà visibile e può aumentare a circa qualche chilo, o un paio di chili di peso, prima di causare sintomi evidenti. Possono verificarsi vomito, nausea, dolore addominale e gonfiore. Se il tumore preme un nervo, questo può portare a sintomi di intorpidimento e, se interferisce con un muscolo, una parte del corpo può smettere di funzionare normalmente. Quando il liposarcoma preme sui vasi sanguigni la circolazione può diventare ostruita e la pressione posteriore potrebbe portare a vene visibilmente gonfie.

Il trattamento varia a seconda di quanto si è diffuso. Un tumore scoperto in anticipo può essere rimosso usando l’intervento chirurgico. Dopo un’ulteriore progressione, la rimozione è più difficile, e la chemioterapia e la radioterapia possono essere utilizzati per il trattamento del cancro invece. Anche se non è noto esattamente quanto è efficace la chemioterapia per il trattamento dei liposarcoma, si pensa che i liposarcoma del myxoid possano essere più sensibili alla chemioterapia rispetto ad altri tipi. Con il trattamento, il liposarcoma myxoide ha una prognosi più positiva rispetto ad altri liposarcoma, con più di 80% delle persone che si aspettano di rimanere vive cinque anni dopo essere stata diagnosticata.