Quali sono i segni di una sovradosaggio di morfina?

Un sovradosaggio di morfina può essere fatale e per questo spesso è importante considerare i sintomi. Uno dei sistemi del corpo più colpiti è tipicamente il tratto gastrointestinale, in quanto vomito e grave stipsi possono verificarsi. Un sovradosaggio di morfina può anche influenzare l’aspetto esteriore del paziente, poiché piccoli allievi e una tinta blu alle labbra e le unghie possono apparire in alcuni. Infine, alcuni dei segni più gravi di un sovradosaggio spesso includono un impulso debole, difficoltà respiratorie, e anche un coma. Se uno di questi sintomi viene osservato in un paziente, il trattamento medico deve essere richiesto immediatamente.

Alcuni dei primi sintomi di un sovradosaggio di morfina sono simili ai sintomi che si verificano in un sovradosaggio di qualsiasi altro farmaco, con nausea e vomito che sono alcuni dei problemi più comuni. Mentre il vomito che si verifica naturalmente dopo il sovradosaggio è di solito il modo del corpo di sbarazzarsi di questo farmaco, non dovrebbe essere tipicamente indotto a meno che un medico lo ha suggerito. Spasmi di stomaco e costipazione possono anche verificarsi con un sovradosaggio di oppio, causando disagio estremo nella maggior parte dei pazienti.

Ci sono alcuni segni di una sovradosaggio di morfina che può essere notata solo dopo una stretta ispezione del paziente. Ad esempio, gli alunni possono apparire molto più piccoli del solito, spesso chiamato miosis. Le unghie e le labbra possono anche ottenere una tinta blu, indicando che non c’è abbastanza ossigeno nel sangue. Mentre questo problema non può sembrare un’emergenza, spesso segna una sovradosaggio di morfina, che richiede un’attenzione medica veloce.

Naturalmente, alcune indicazioni di una sovradosaggio di morfina sono chiaramente pericolose, perché influenzano il cuore e la capacità di respirare. Ad esempio, l’impulso può essere difficile da trovare e spesso sembra basso quando si trova. Alcune persone che soffrono di un sovradosaggio di droga possono avere difficoltà a respirare, il che significa che soffocare per l’aria, la respirazione superficiale o addirittura nessun respiro possono essere considerati sintomi di un sovradosaggio di oppiacei. La sonnolenza è un sintomo che può sembrare innocuo, ma se è accompagnato da uno di questi altri segni di una sovradosaggio di morfina, merita un’attenzione medica immediata. Se non trattato in fretta, questo problema può causare episodi di convulsioni, coma o morte, il che è soprattutto perché è considerato così importante prendere solo il dosaggio adeguato di questo farmaco quando è prescritto per il dolore.