Quali sono i sintomi del cancro intestinale?

Il cancro di intestino di grandi dimensioni è una malignità molto comune e potenzialmente fatale. La condizione viene spesso diagnosticata per diversi anni poiché in genere non causa sintomi nelle prime fasi. Quando i sintomi nascono, possono includere dolore addominale, sgabelli sanguinanti e perdita di peso. Un caso non trattato può portare a stanchezza cronica, malattia frequente e gravi problemi gastrointestinali. Eventuali alterazioni insolite nei movimenti intestinali o in altri possibili sintomi devono essere segnalati immediatamente al medico in modo da poter eseguire correttamente i test di screening.

Il cancro di intestino di fase iniziale è tipicamente isolato sulla fodera interna del colon. Le dimensioni e il numero di cellule cancerose sono generalmente troppo piccole per causare irritazioni o ostacoli nelle viscere. Alcune persone iniziano a sperimentare sintomi precoci di dolore nei loro abdomenomi inferiori e cambiamenti nella consistenza dei loro sgabelli nel primo stadio, ma la maggior parte degli individui non hanno problemi notevoli. I sintomi si presentano più probabilmente quando il cancro si diffonde più in profondità all’interno del tessuto muscolare.

I piccoli tumori nel grande intestino possono causare un peggioramento del dolore addominale, crampi, gonfiori e gas. Gli sgabelli possono essere sanguinosi e più stretti del solito se il colon è ostruito. Molte persone hanno episodi frequenti di diarrea e costipazione che non sembrano rispondere ai farmaci e ai rimedi domestici.

Mentre il cancro di intestino avanza, una persona può sentirsi affaticata per la maggior parte del tempo e cominciare a perdere peso. L’addome inferiore può essere tenera al tatto, ei movimenti intestinali possono essere dolorosi. Il cancro che si diffonde nei linfonodi e in altri luoghi del corpo può causare sintomi di anemia, come vertigini, mal di testa, mancanza di respiro e grave stanchezza. I problemi sanitari continuano a peggiorare se non viene richiesta la cure mediche.

Quando un medico sospetta il cancro di intestino di grandi dimensioni, può eseguire una serie di test diagnostici. I campioni di sangue vengono analizzati per rilevare l’anemia e lo schermo per altre possibili cause di sintomi, come infezioni e disturbi autoimmuni. Di solito vengono eseguiti scansioni a raggi X, tomografia computerizzata e colonscopie per controllare attentamente il colon. Se si scopre un tumore o un’anomalia, è possibile eseguire una biopsia per confermare la presenza del cancro.

La chirurgia per rimuovere una parte o tutto il grande intestino è efficace per curare la maggior parte dei casi di cancro alla fase iniziale. Se le cellule maligne sono già state diffuse, tuttavia, può essere necessaria anche la chemioterapia e trattamenti radioterapici. Il cancro intestinale in fase tarda è spesso mortale, nonostante i trattamenti cancerosi aggressivi. I medici sollecitano fortemente persone che sperimentano sintomi o che sono più di 50 anni per ricevere screening sul cancro nella speranza di individuare i problemi presto.