Cosa è un effetto sgombro?

Il colpevole effetto è il fallimento di una persona a mostrare l’emozione in modo culturale. Mentre non è considerato un disturbo psichiatrico in sé, può essere un sintomo di diversi disturbi noti, tra cui sindrome da stress post-traumatico, schizofrenia, depressione e vari disturbi dello spettro autistico. Durante una valutazione psicologica, un attentato sbarrato osservato può aiutare a guidare il medico a una diagnosi.

Un effetto affatto può essere un segno di un disturbo mentale e la mancanza di una persona a esprimere emozioni in ciò che è considerato una moda “normale” può essere confusa con gli altri. È importante però notare che un affetto appropriato è spesso basato sulla cultura. Alcune culture aggravano le espressioni eccessive dell’emozione e considerano l’autocontrollo, anche delle espressioni facciali, per essere un segno di maturità.

Quando un medico di salute mentale valuta un paziente, l’attenzione del paziente o il modo in cui esprimono esternamente le proprie emozioni viene solitamente osservata attentamente. I pazienti che non mostrano adeguatamente le emozioni possono essere diagnosticati con un disturbo psichiatrico se hanno altri sintomi che corrispondono a tale disturbo. Le ragioni di un effetto sbilanciato possono variare notevolmente. Questo è stato spesso osservato nei soldati che soffrono di disturbi da stress post-traumatico, i professionisti della salute mentale spesso notano che il trauma della guerra può portare al solider che cerca di dissociarsi da quello che ha sperimentato. Alcuni hanno commentato la “staraia di migliaia di yard” esposti da alcuni soldati, che è uno sguardo sfocato e largo, che può caratterizzare un effetto sommerso.

Mentre l’osservazione dell’effetto di esposizione è una parte importante della diagnosi di salute mentale, i professionisti della salute mentale sensibili a cultura possono tentare di fare queste osservazioni con una comprensione del contesto culturale. Questo perché l’influenza appropriata può essere soggettiva, a seconda della propria cultura. In alcune culture, gli espositori aperti di emozioni, sia positivi che negativi, sono considerati appropriati e sani. In altre culture, gli adulti, in particolare, dovrebbero controllare esposizioni esterne di emozioni, anche se possono provare internamente una gamma completa e normale di emozioni.

Dal momento che l’effetto afflitto è spesso un sintomo di un disturbo mentale, la condizione stessa di solito non viene trattata, ma un paziente può eventualmente dimostrare un’espressione emozionale più robusta come risultato di un trattamento efficace per la condizione sottostante. Ad esempio, se un paziente con schizofrenia riceve la terapia e il farmaco, può diventare più animato e meglio in grado di impegnarsi con il mondo esterno. Allo stesso modo, un paziente con una malattia di personalità o di spettro autistico può rispondere bene alla terapia e cominciare ad emotare più liberamente. Allo stesso tempo, le aspettative culturali e la personalità del singolo trattamento ricevono probabilmente un impatto su qualsiasi inversione di un effetto sbilanciato.