Quali sono i sintomi della psicosi?

Può essere un po ‘difficile affinare un elenco completo dei sintomi della psicosi, in quanto dipende tanto dal problema individuale che dal problema preciso, ma alcuni dei più comuni includono allucinazioni, delusioni e cambiamenti profondi della personalità. Sono spesso incluse anche le oscillazioni e gli episodi depressivi. La maggior parte dei professionisti della salute medica e mentale discute i sintomi in termini di episodi e disturbi psicotici specifici. Anche se non è tecnicamente inesatto per raggruppare persone che soffrono di vari disturbi mentali sotto l’ampio ombrello della psicosi, questo è sempre più considerato sovra-generale e obsoleto. Inoltre, guardando disturbi individualmente può fornire un contesto più significativo in cui discutere sintomi specifici.

La psicosi è un termine spesso messo in giro nelle conversazioni colloquiali e nei media e tende a generare molta attenzione. I detective fittizi in uno spettacolo televisivo potrebbero cercare di capire la prossima mossa di un killer affetto da una strana psicosi, ad esempio, o una rivista popolare di testi potrebbe includere un quiz per i lettori per determinare se la loro schiacciata è troppo folle finora perché lui O “è psicotico”. Forse a causa di questo, nella comunità psichiatrica moderna, il termine “psicosi” non è di solito considerato un termine clinico come avrebbe potuto essere decenni fa. Nella maggior parte della borsa di studio e della letteratura, è stato sostituito da altre parole più specifiche che indicano condizioni definite.

La schizofrenia e il disturbo bi-polare sono due dei disturbi psicotici più comunemente diagnosticati in gran parte del mondo. Una grave condizione nota come “depressione psicotica” può anche svilupparsi in alcune persone. A volte questi tipi di problemi sono genetici, o possono derivare da ormoni fluttuanti o da stress intenso ambientale. In alcuni casi possono anche essere innescati da tumori, in particolare quelli che influenzano il cervello e possono essere aggravati o peggiorati dall’uso di farmaci e alcol. Per la maggior parte delle persone, i sintomi precoci che o loro o quelli che li circondano notano sono alcuni dei primi segni di un disturbo.

Le allucinazioni, che sono esperienze sensoriali che esistono solo nella mente, sono spesso considerate sintomi “classici” anche se le specificità possono variare notevolmente da persona a persona. La maggior parte delle allucinazioni sono le cose che i malati effettivamente vedono e sperimentano – immagini di persone, di vista, e talvolta anche di suoni e odori – che in realtà non esistono al di fuori delle loro menti.

Le delusioni, che sono false credenze causate da malattie mentali o fisiche, sono spesso strettamente correlate. Le persone che soffrono di delusioni psicotiche sono spesso convinti che alcune cose stiano accadendo o che accadranno. In molti casi queste convinzioni sono piuttosto paranoiche: le persone sono certe di essere seguite quando non sono, per esempio, o credono che i loro pensieri siano filtrati e esaminati da altre persone o da enti governativi.

I sofferenti spesso sperimentano anche cambiamenti nella loro personalità e nei loro comportamenti. In particolare, il discorso e il comportamento sociale generale di qualcuno impattato da un disturbo psicotico possono essere disorganizzati e addirittura ostili, ed è di solito un segno di processi di pensiero distorto che mancano di una base razionale. La persona può anche esporre la catatonia, che è un stupore che provoca la non-responsività e spesso include estrema rigidità muscolare o flessibilità.

I sintomi includono anche spostamenti selvatici di umore e alti e bassi emozionali estremi. Le persone possono essere assolutamente euforiche in un momento, poi quasi suicidare il prossimo – spesso con scarsa o nessuna avvertenza. Questo può continuare per giorni o settimane alla volta, e spesso lascia gli spettatori incerti su cosa aspettarsi.

In quasi tutti i casi i sintomi della psicosi dovrebbero essere interpretati solo da professionisti medici addestrati. Questi professionisti medici comprendono medici, psichiatri e psicologi. Le persone che sospettano che qualcuno vicino a loro può essere psicotico dovrebbe contattare immediatamente un professionista. Molti ospedali hanno linee di aiuto per la salute mentale, e un certo numero di organizzazioni della comunità possono fornire indicazioni. Il tentativo di trattare o curare le persone con malattia mentale può essere pericoloso e può anche essere illegale.

L’esatto disturbo psicotico di una persona è di solito determinato da un medico dopo un esame approfondito, spesso usando un libro chiamato il Diagnostic and Statistical Manual of Disorders Mentally (DSM). Il DSM è pubblicato dall’American Psychiatric Association (APA) ed è il testo standard consultati da psichiatri e psicologi in molti paesi del mondo. Il volume viene aggiornato regolarmente e contiene criteri diagnostici per i disturbi mentali più ampiamente accettati, inclusi quelli considerati come disturbi psicotici.