Cosa è un infarto del cervello?

Un infarto di staminali cerebrali, o infarto del fusto del cervello, è un tipo di ictus. Si verifica quando il flusso sanguigno al cervello si ferma o diminuisce improvvisamente. Questa mancanza di sangue e l’ossigeno che trasporta il sangue provoca la morte del tessuto e il fallimento dell’organo. In alcuni casi, un ictus del fusto del cervello può lasciare danno permanente.

L’ischemia cerebrale è l’evento più comune che porta ad un infarto del cervello. Un colpo ischemico è il risultato finale di tre possibili problemi. L’urto da un infortunio può causare una diminuzione del flusso sanguigno. La trombosi è un blocco causato da un coagulo localizzato, da qualche parte vicino allo stelo del cervello. Un embolismo, che è un altro tipo di coagulo situato in un altro luogo lontano dal cervello, può portare ad una riduzione del sangue allo stelo del cervello.

Sono possibili due tipi diversi di infarto nel cervello. Un infarto cerebrale si verifica quando le arterie carotide sono colpite, causando un danno alla sezione della corteccia cerebrale del cervello. Lo stemma inferiore del cervello può anche essere influenzato da problemi con le arterie vertebrali nella colonna vertebrale, chiamato infarto del midollo spinale. Indipendentemente da quale tipo di infarto si verifica, i danni possono essere alterati la vita.

I sintomi di un infarto nel gambo cerebrale coincidono con i sintomi di ictus generali e sono solitamente istantanei. Il linguaggio sconnesso, il fastidio e la perdita di equilibrio sono comuni. L’ischemia del freno cerebrale può anche causare intorpidimento o formicolio ovunque sul corpo, perdita di memoria e palpebre cadenti. Nei casi più gravi, la morte è dovuta all’insuccesso di organi diffusi.

Le cause esatte di un infarto del cervello sono determinate attraverso i test. Una tomografia computerizzata (CT) mostra vasi sanguigni e tessuti, e l’immagine di risonanza magnetica (MRI) si concentra sui vasi sanguigni. Gli ultrasuoni carotidi testano il flusso sanguigno nelle arterie carotide con onde sonore. L’arteriografia può essere usata per prendere le immagini delle arterie.

Ci sono diversi tipi di farmaci che possono essere usati per trattare un infarto nel gambo del cervello. Anticoagulanti e anti-piastrine impediscono la formazione di coaguli. I trombolitici rompono i coaguli esistenti per ripristinare il corretto flusso sanguigno. Se si verificano crisi epilettiche, verranno utilizzati anticonvulsivi. Se il tubo di ossigeno o la ventilazione vengono utilizzati per aiutare la respirazione, possono essere somministrati sedativi per un rilassamento profondo.

Molti casi di infarto cerebrale richiederanno un intervento chirurgico per curare la causa o riparare gli effetti. Una ventriculostomia può essere utilizzata per ridurre il accumulo di liquidi nel cervello e una craniotomia può essere usata per rimuovere il sangue che può accumularsi. Le procedure carotide endarterectomy possono essere utilizzate per allargare le arterie carotide per aumentare il flusso sanguigno.

Dopo il trattamento per la causa dell’infarto del cervello, è spesso necessaria una cura continua. Esami neurologici regolari garantiscono che la funzione del cervello sia normale. La terapia fisica aiuta a ripristinare l’equilibrio e fornisce esercizi specifici per la condizione. La terapia vocale può essere usata per correggere i problemi vocali.