Quali sono i pro ei contro di ibuprofen per i crampi?

Molte donne si rivolgono a relievers del dolore over-the-counter per facilitare il disagio dei crampi mestruali. Ibuprofene è una scelta popolare tra chi soffre di crampi, ma prima di raggiungere questo farmaco per ridurre il dolore mestruale, può essere utile conoscere i suoi pro ei contro. Sul lato opposto, l’uso di ibuprofene per i crampi è generalmente un metodo efficace, ragionevolmente economico e molto accessibile per alleviare il disagio che provocano. Eppure è importante notare che l’ibuprofene può essere necessario assumere più frequenza rispetto ad altri relievers del dolore over-the-counter, che non allevia altri sintomi pre-mestruali o mestruali e che in rari casi può causare stomaco sanguinamento.

Forse il vantaggio primario di usare ibuprofen per i crampi è che è generalmente abbastanza efficace nel ridurre il dolore. L’ibuprofene funziona inibendo il rilascio di sostanze chimiche noti come prostaglandine, responsabili del gonfiore e del dolore. Quando la produzione di prostaglandina è inibita, il livello del dolore diminuisce. Mentre altri relievers del dolore over-the-counter, come l’acetaminofene, funzionano in modo simile, molti trovano che l’ibuprofene è la scelta più efficace per ridurre i crampi.

Inoltre, l’uso di ibuprofene per i crampi è di solito un’opzione di trattamento relativamente poco costosa e abbastanza conveniente. L’Ibuprofene viene venduto sul banco in molti paesi e può essere acquistato senza prescrizione in farmacie, negozi di alimentari, stazioni di rifornimento di benzina e addirittura di distributori automatici. Questo stato non prescrizione risparmia sia un viaggio all’ufficio medico che i costi elevati spesso associati a farmaci da prescrizione. Va notato, tuttavia, che dosi elevate di ibuprofene probabilmente richiedono una prescrizione.

Prendendo ibuprofene per i crampi può anche avere un lato negativo. In primo luogo, alcuni individui potrebbero trovare che hanno bisogno di prendere più dosi di ibuprofene per tutta la giornata per mantenere i crampi di flaring up. Altri controbilanciatori, soprattutto naproxen sodio, possono essere migliori a mantenere i crampi a lungo per lunghi tratti.

Inoltre, mentre l’ibuprofene può aiutare a facilitare i crampi, non offre sollievo da certi altri sintomi pre-mestruali o mestruali, come gonfiori e stanchezza. Coloro che vogliono un farmaco multi-sintomo potrebbero scoprire che un prodotto progettato specificamente per le lamentele pre-mestruali o mestruali è la loro scommessa migliore. Alcune formulazioni multi-sintomi contengono un reliever del dolore e un agente diuretico per ridurre il gonfiore e la caffeina per combattere l’affaticamento. Mentre tali prodotti potrebbero fornire sollievo temporaneo da una serie di sintomi, tuttavia alcuni esperti medici avvertono che essi possono effettivamente produrre nausea, irritabilità e persino problemi renali e epatici in determinati individui.

Infine, in rari casi, l’uso di ibuprofene per crampi può portare a sanguinamento dello stomaco, una condizione potenzialmente grave. La possibilità di sviluppare sanguinamento dello stomaco è aumentata tra coloro che prendono alcuni altri farmaci durante l’utilizzo di ibuprofene. Per ridurre il rischio di questo effetto collaterale, è importante prendere tutti i farmaci come indicato e parlare con il proprio medico sulle potenziali interazioni quando si avvia un nuovo farmaco.