Quali sono i sintomi del morbillo?

I sintomi del morbillo, o della rubeola, includono spesso un naso che soffre o soffocante, febbre, stanchezza, tosse e starnuti dopo una settimana o due di essere infettati. Il sintomo più riconoscibile del morbillo, l’eruzione maculopapolare o l’eruzione cutanea dalla testa ai piedi non possono verificarsi almeno due settimane dopo che una persona è infettata dal virus del morbillo. Le macchie di Koplik sono piaghe rossastre con centri bianchi o blu e questi appaiono all’interno delle bocche delle persone con il morbillo.

L’occhio rosa, o la congiuntivite, è anche uno dei sintomi. L’infezione, comunemente chiamata occhio rosa, può coinvolgere uno o entrambi gli occhi e i sintomi includono l’arrossamento all’interno dell’occhio così come la crustiness intorno alla palpebra che temporaneamente chiude, soprattutto quando si sveglia. Un ulteriore sintomo di morbillo nei bambini è un’infezione dell’orecchio medio, o otite media. I bambini più piccoli possono afferrare le orecchie e essere più irritabili e meno attivi del solito, mentre i bambini più anziani con infezione da orecchio medio possono lamentarsi degli orecchi. I sintomi del morbillo nei bambini spesso includono diarrea e ci può anche essere una perdita di appetito.

Molte persone confondono i sintomi del morbillo con altre condizioni come i raffreddori e l’influenza fino a quando l’eruzione cutanea non appare che inizia sulla testa e funziona fino al corpo. Il morbo è estremamente contagioso, ma una volta che una persona ha avuto, non lo riceve più. L’aiuto medico dovrebbe essere richiesto immediatamente quando il morbillo è sospetto negli adulti o nei bambini. I malattie non sono di solito gravi, ma sono molto contagiosi e c’è un rischio raro di sviluppare la condizione infiammatoria del cervello chiamata encefalite. I sintomi di encefalite includono un collo rigido, febbre, vomito e mal di testa.

È importante differenziare il morbillo dal morbillo tedesco in quanto sono due malattie diverse da virus completamente diversi. Il nome medico per il morbillo è rubeola, mentre la rosolia si riferisce al morbillo tedesco. I sintomi del morbillo come l’eruzione cutanea e segni di un raffreddore o di un influenza sono gli stessi in morbillo tedesco. Tuttavia, le ghiandole del collo gonfie sono un sintomo comune dei morbilli tedeschi che non possono essere sperimentati nel morbillo. Il morbillo tedesco è anche diverso dal morbillo normale in quanto è molto pericoloso in gravidanza.

Se una donna incinta ha il morbillo tedesco e lo passa al feto, il risultato potrebbe essere la sindrome di rosella congenita, che è il nome medico dato quando un feto è infetto da questa malattia. La sindrome della rosolia congenita può causare ritardo fisico e mentale, deformazioni dell’organo e sordità. Un test del sangue può determinare l’immunità di una persona alla rosolia o al morbillo tedesco. Il vaccino contro il morbillo tedesco è di solito considerato sicuro per una donna che può rimanere incinta se viene somministrata almeno un mese prima della gravidanza